Miserere Mei Deus – Gregorio Allegri

Il Miserere è una composizione di Gregorio Allegri, che intorno all’anno 1630 mise in musica il Salmo51 per la liturgia delle Tenebre della Settimana Santa nella Cappella Sistina.

Miserere Mei Deus (Allegri) – King’s College Choir, Cambridge

Molti artisti hanno musicato questo salmo penitenziale, ma l’opera di Allegri è probabilmente la più famosa, ed il suo fascino particolare deriva in parte dal suo stesso contenuto musicale, in parte dai misteri che ne avvolgono la storia. Probabilmente non abbiamo più l’originale: la versione comunemente nota oggi è piuttosto diversa da essa, contiene in particolare nella voce del soprano del secondo coro il Do sovracuto che, con tutta probabilità, Allegri non ha mai scritto.

ACQUE di ACQUA – Poesia e Musica

Sabato 21 settembre ore 19,30

museo Pankratium – Gmünd (Austria)

Gmuend

Dal Festival itinerante internazionale di poesia e musica

“Acque di acqua”

con le poetesse Antonella Bucovaz, Erika Crosara, Cristina Micelli

e la musica “Omaggio a Billie Holiday” con Barbara Errico voce,

Renato Strukelj tastiera, Simone Serafini contrabbasso.

 

Gmünd, la città degli artisti. Una delle città più pulsanti e belle d’Austria!

Situata ai margini del Parco Alti Tauri ed il Parco Nockberge, la cittadina medievale Gmünd offre un mondo pieno d’arte con numerose mostre nei palazzi storici. Imperdibile il giardino di sculture ed i laboratori degli artisti internazionali, che presentano le loro opere nell’incantevole centro storico. Quest’anno appuntamento importante la mostra dell’illustratore tedesco Janosh. La serata di poesia e musica sarà ospitata nel Pankratium Gmünd “La casa delle meraviglie”. Udire con gli occhi, vedere con le orecchie, dove, nel percorso attraverso un mondo favoloso di miracoli visivi e acustici possiamo immergerci nell’universo della percezione. Tutto gira, si muove, scorre, gocciola, sentiamo suoni da tubi e trombe… Un universo interattivo che offre una percezione fantasiosa fatta di musica, colori, forme e movimenti.

Link Utili:

http://www.pankratium.at/deutsch/kontakt/index.html

TRAME CONTEMPORANEE Udine,Palazzo Giacomelli

Trame contemporanee: questo è il titolo della mostra, organizzata dall’Associazione culturale Noi…dell’arte, che arricchirà gli spazi del Museo Etnografico di Udine dal 7 settembre al 6 ottobre prossimi. Il progetto espositivo è nato dalla creatività di 10 artiste che operano sul territorio nell’ambito della fiber-art, una forma di espressione a torto considerata minore e che in questa circostanza dà prova di raffinatezza, eleganza e capacità innovativa.

clicca sull’immagine per ingrandire:

Invito-TRAME-CONTEMPORANEE

L’arte della tessitura è soltanto la base dalla quale le artiste sono partite per sviluppare percorsi creativi autonomi orientati alla sperimentazione e alla ricerca introspettiva, sia dal punto di vista delle tecniche utilizzate, sia nella scelta dei materiali che spaziano dalla lana al metallo o alla plastica. Il risultato è un intreccio di installazioni raffinate che fa emergere le potenzialità artistica ed espressiva dell’arte applicata: l’attività delle artiste, di diverse età ed esperienze, è un segnale eloquente di quanto questa forma di sapere sia radicata e meriti di essere scoperta e divulgata.La sinergia creatasi tra l’Associazione culturale Noi…dell’arte e il Museo Etnografico ha proprio questo obiettivo: la valorizzazione e la promozione della cultura artistica ed artigianale in quanto cardine dell’identità territoriale, ma non soltanto.
Le opere esposte nelle sale museali, raccolte grazie alla sensibilità di privati, spaziano in tutti gli ambiti della vita tradizionale friulana quindi l’ambito sacro, l’abbigliamento, le maschere, il gioco, la musica, lo spettacolo e proprio gli elementi legati all’universo del tessuto sono stati la fonte principale di ispirazione per le artiste: Flavia Caffi, Rosanna Colloricchio, Liviana Di Giusto, Loredana Giacomini, Alice Gregori, Irene Mazzon, Antonella Palomba, Antonella Pizzolongo, Flavia Turel, Elena Sanguankeo. Abiti, accessori, materiali della tradizione vengono reinventati nella contemporaneità dando forma a opere dalle trame nuove ed originali, ma profondamente radicate: capaci di costruire insieme una nuova parte del tessuto della memoria.

Sede: Museo Etnografico del Friuli, Palazzo Giacomelli, via Grazzano 1, Udine
Inaugurazione: sabato 7 settembre ore 18
Orario: mar-dom dalle 10.30 alle 19.00
dal 1° ottobre dalle 10.30 alle 17.00 (Chiuso il lunedì)

Link utili:

http://www.leartitessili.it/a-udine-presso-il-museo-etnografico-inaugura-trame-contemporanee/

http://www.noidellarte.it/

 

Laus Polyphoniae – Festival di Musica Polifonica ad Anversa

Nel 2013 Laus Polyphoniae compie 20 anni! Una cifra tonda che merita di essere celebrata con grandi festeggiamenti. In pompa magna, o piuttosto con consort e virginali! Durante la speciale edizione di quest’anno il programma offre un repertorio eccezionale dall’Inghilterra elisabettiana. Elisabetta I (1533-1603) è l’ideale patrona di Laus Polyphoniae: la musica fu senza dubbio la più fedele compagna nel corso della sua lunga vita, dal celeberrimo Te Deum quando naque, passando per i “Triumphes of Oriana” – che lei ebbe modo di apprezzare durante le Feste di Maggio del 1601 – sino alle dolci melodie che portarono conforto ai suoi ultimi momenti. Con la leggendaria Regina Vergine come protagonista, il Festival presenterà i migliori compositori della Cappella Reale, porterà in scena i più grandi poeti e offrirà sublimi estratti dal repertorio, ma porterà anche alla luce tesori sconosciuti che possono facilmente eguagliare i gioielli della corona.

Thomas Tallis: Spem in Alium à 40 – I Fagiolini, Robert Hollingworth

link utili:

http://www.amuz.be/en/node/2399

http://www.radio.rai.it/radio3/radio3_suite/view.cfm?Q_EV_ID=186296&Q_PROG_ID=68

http://www.carnifest.com/events/belgium/antwerp/513/laus-polyphoniae-festival-2013.aspx

http://www.ifagiolini.com/

http://www.deredactie.be/cm/vrtnieuws.english/videozone_ENG/130824_laus